Io

Sono nato in Friuli, a San Vito al Tagliamento, in provincia di Pordenone ma non sono friulano di origine. Si potrebbe dire che la mia famiglia si sia data da fare da tempo nel rendere concreto l’ideale di Europa unita: mio padre è di Taranto, mia madre di Bolzano. E fin qui si rimane nei confini nazionali. Mia nonna materna era madrelingua tedesca, la sua famiglia originaria di Brunico (Val Pusteria) mentre mio nonno materno era di madrelingua italiana, originario di Arco, Trento. Io sono nato in Friuli quindi ma vivo a Bologna da quando avevo 14 anni. Quando sono stato in età da matrimonio, 28 anni, mi sono sposato con una biondina belga.Qualche anno prima mio fratello aveva fatto il suo dovere di europeista (anche se non ne aveva la consapevolezza a quel tempo) sposandosi con una bolognese ma di madre londinese. Chissà i miei tre figli….. intanto hanno doppia nazionalità, italiana e belga, poi si vedrà. Adesso vivo a Marano di Castenaso, fra Bologna e il campo di grano del mio vicino.

Ho frequentato l’istituto tecnico Aldini Valeriani , una vera scuola di vita per chi come me veniva da una piccola città come Udine e pesava 42 chili in un metro e un po’ di altezza. Forse un giorno scriverò un libro di memorie, per ora mi diletto nello scrivere racconti per bambini. Mi sono laureato in ingegneria elettronica a Bologna. Ricordo benissimo il giorno della laurea e ancora di più il giorno in cui ho dato il primo esame, Analisi matematica I. Il mio pensiero alla sera fu.”Ancora 28 esami!!” E mi misi a piangere, ma non per la felicità. Adesso ho 41 anni e non mi pento di aver dedicato la mia tesi a quel professore di Analisi che mi passò forse genorosamente con il voto di 24. All’orale non ne avevo imbroccata una, ero troppo agitato. Alla fine però non l’ho deluso, mi sono laureato con 97/100 nei tempi previsti. Che faccia fece quando, laureato andai a cercarlo e gli regalai la mia tesi con dedica!